aprile 2018

Non solo stand ma un concept a servizio dell’innovazione Goldwell

Offrire un’esperienza di prodotto, attraverso l’allestimento di uno stand, soprattutto nel settore beauty, richiede di partire da un ragionamento scenografico articolato già in fase di progettazione dei materiali e dei volumi.

Senza un efficace pensiero sull’architettura dello spazio espositivo, è impossibile trasmettere un’emozione, un’atmosfera, un’esperienza di prodotto.

Novity ha lavorato in questa direzione nel realizzare lo stand Goldwell, azienda leader nel settore dei prodotti professionali per capelli, per la fiera Cosmoprof appena trascorsa. E’ stata data grande attenzione al dettaglio nella definizione dello spazio con un’alternanza di materiali sordi lucidi, pieni vuoti, riflettenti e trasparenti. Inoltre, i colori a effetto 3D, prodotto di punta dell’azienda, realizzati sulle chiome voluminose delle modelle, sono stati coordinati con la scenografia, contribuendo a creare un dialogo con il visitatore basato su innovazione e avanguardia.

 DEFINIZIONE DELLO SPAZIO: LA PLANIMETRIA

La planimetria ha risposto all’esigenza di orchestrare più momenti: un cuore centrale con funzioni di backstage per trucco e make up delle modelle, due spazi legati al catering e all’area ufficio, un’area show e l’area demo dove presentare i tre macro prodotti: Goldwell, Kerasilk e KMS.  La planimetria ha inoltre sviluppato il tema innovazione identificando un’area marketing e un’area scientifica per la presentazione delle novità e delle demo live.

SPAZI PIENI E VUOTI

Volumi pieni, per il backstage, l’ufficio e la zona catering, volumi vuoti per l’area accoglienza, salotto e show. Per connotare questa alternanza e per far dialogare meglio tra di loro i pieni e i vuoti, sono stati scelti dei materiali e delle rifiniture riflettenti e trasparenti.

MATERIALE RIFLETTENTE E TRASPARENTE

Per rendere più magico e inaspettato l’allestimento, sono state scelte superfici riflettenti e o trasparenti e specchianti come per le colonnine dorate, realizzate per presentare i prodotti.

Il quadratino che contiene il logo Goldwell è stato declinato attraverso lampade rosse in plexiglass quadrate.

COLORE  SORDO E LUCIDO

Il filo conduttore di tutto l’allestimento è stata l’alternanza del chiaro – scuro. Il nero smorzato della moquette e la vernice opaca delle pareti, in opposizione alle superfici lucide, come lo smalto nero brillante del bancone in accoglienza, tutto atto ad esaltare i colori protagonisti della scena.

Uno stand attivo e dinamico per tutta la giornata di fiera, dove tra l’area centrale e show hanno sfilato a rotazione le modelle, mentre cinque monitor affissi alle pareti hanno trasmesso video in loop. Musiche, immagini, volumi sapientemente calibrati, hanno sollecitato l’occhio del visitatore conferendo energia e movimento.

 

Questo sito prevede di utilizzare determinate categorie di cookie per diversi motivi. Per ottenere maggiori informazioni sulle categorie di cookie utilizzati e limitarne l’utilizzo, consulta la cookie policy.